Oms, 130 Paesi senza vaccini, produttori cooperino tra loro

Appello a condividere gli impianti

(ANSA) – ROMA, 05 FEB – "Oltre tre quarti delle vaccinazioni sono avvenute in 10 Paesi che rappresentano il 60% del pil mondiale", mentre al contrario "quasi 130 Paesi, con 2,5 miliardi di persone, devono ancora somministrare la prima dose". Lo ha riferito il direttore generale dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra sulla pandemia di Covid. Tedros ha chiesto ai governi, "una volta che abbiano vaccinato gli operatori sanitari e gli anziani", di "condividere i vaccini in modo che altri Paesi possano fare lo stesso". Inoltre, serve un "massiccio aumento della produzione" da parte delle aziende farmaceutiche, che dovrebbero "condividere i loro impianti", come ha fatto la Sanofi per supportare la produzione del vaccino Pfizer, ha aggiunto il capo dell’organismo Onu. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.