Ostaggio in Duomo: a processo a Milano giovane egiziano

Perizia ha accertato vizio totale mente. Potrebbe essere assolto

(ANSA) – MILANO, 05 FEB – E’ stato mandato a processo Mahmoud Elhosary, il 26enne egiziano che il 12 agosto scorso, causando momenti di tensione e panico, aveva tenuto in ostaggio con un coltello un vigilante nel Duomo di Milano e che era stato arrestato per sequestro di persona e resistenza a pubblico ufficiale. Il pm di Milano Enrico Pavone ha chiesto e ottenuto il giudizio immediato e l’inizio del processo ordinario è fissato per il 12 marzo alla settima penale. La difesa, però, dovrebbe scegliere il rito abbreviato (davanti al gup in un’altra data), anche perché agli atti c’è una perizia psichiatrica che ha valutato che il giovane è affetto da vizio totale di mente e socialmente pericoloso. Dunque, all’esito del processo potrebbe essere assolto perché incapace di intendere e di volere e potrebbe essere disposta per lui una misura di sicurezza in una ‘rems’ (gli ex ospedali psichiatrici giudiziari). Di recente, il gip Raffaella Mascarino, all’esito della perizia, aveva disposto il suo trasferimento da San Vittore ad una ‘residenza per l’esecuzione delle misure di sicurezza’. Già dopo l’arresto era emerso che il giovane aveva problemi psichici. Interrogato a San Vittore, aveva iniziato a pronunciare frasi sconclusionate. (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.