Ophelia e il lato oscuro dell’amore

altAl Broletto

È un viaggio nel lato oscuro dell’amore “Ophelia. The garden of love”, la mostra di Giuseppe Coco che verrà inaugurata giovedì 20 giugno, alle 18, al Palazzo del Broletto in piazza Duomo a Como.
Curata dal critico d’arte Luciano Caramel, l’esposizione attraverso una serie di opere e installazioni indaga il personaggio femminile dell’“Amleto” di Shakespeare. Vittima di una delusione d’amore per Amleto, Ophelia impazzisce dopo l’assassinio del padre a opera dello stesso Amleto e conclude

la sua esistenza affogando in un corso d’acqua.
“Mi interessa il lato oscuro dell’amore – spiega Giuseppe Coco – non sempre positivo o perfetto, intriso di sofferenza, dolore e rabbia, un sentimento che può essere anche molto potente e portare alla pazzia, distorcendo la verità e la realtà».
Giuseppe Coco, di origini siciliane, si è fermato sul Lario circa un decennio fa, dopo un lungo peregrinare tra Francia, Milano, Svizzera e resto del mondo. «Arrivato a Como ho visto il lago – racconta – e ho deciso di stabilirmi qui». Da allora, nonostante sia molto più apprezzato all’estero che in Italia, molte sue opere risentono l’influsso di quello specchio lacustre che lo ha trattenuto a sé.
Coco ha voluto che la mostra non fosse solo un esperimento autoreferenziale ma ha previsto il coinvolgimento del pubblico a cui viene richiesto di portare, direttamente in mostra, lettere, immagini, pensieri, ricordi, video o disegni dedicati al tema dell’amore, in modo da dare vita a tanti “giardini dell’amore”. Oggetti e ricordi verranno inseriti nell’installazione alla presenza e sotto la supervisione dell’artista.
Fino al 14 luglio. Orari: martedì-venerdì 15-19; sabato e domenica 10-13 e 15-19. Ingresso libero.

Nella foto:
Nelle foto, particolari degli studi preparatori dell’installazione “Ophelia. The garden of love” di Giuseppe Coco; l’inaugurazione sarà giovedì 20 giugno alle 18

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.