Ora spunta la grande provincia pedemontana

Formigoni
«Il governo ha scelto di andare avanti secondo uno schema che prevede per la provincia di Monza un ritorno alle origini, con confluenza nella provincia di Milano, oppure l’accorpamento nella grande Provincia del Nord ma a patto che Monza rinunci a essere capoluogo».
Roberto Formigoni, presidente dimissionario della Lombardia, parlando davanti agli industriali monzesi è tornato ieri a parlare del riassetto istituzionale tirando fuori dal cassetto un’assoluta novità: la grande provincia pedemontana. «In quest’ultima istituzione – ha detto Formigoni – dovrebbero confluire le attuali Province di Varese, Como, Lecco e Sondrio».
Se Monza rinunciasse a tornare con Milano, ha aggiunto il governatore, «sarebbe destinata a confluire nella grande provincia senza essere capoluogo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.