“Ore nell’orto” con Hesse

Lo scrittore Hermann Hesse

Nuovo appuntamento al Museo Hesse di Montagnola presso Lugano l’11 settembre con la lettura del poemetto “Ore nell’orto”.

Hermann Hesse descrive in esametri il suo giardino fiorito e il suo orto nel terreno della Casa Rossa. Il semplice lavoro di giardinaggio porta a pensieri filosofici e dà l’idea che Hesse si sia ispirato a quest’attività per creare la sua opera Il Giuoco delle perle di vetro. In tempi di cambiamenti climatici e di perdita della nostra originaria affinità con la natura, questa meraviglia linguistica è sorprendentemente esplosiva.

L’attore Matthias Schuppli recita questa opera molto particolare di Hermann Hesse accompagnato da Hans Martin Ulbrich, che riprende un pensiero mozartiano di Hesse e improvvisa per creare uno spazio musicale al linguaggio.

Con Matthias Schuppli (recitazione) e Hans Martin Ulbrich (Oboe e Corno Inglese).

In tedesco. Entrata libera; donazione volontaria.

Matthias Schuppli, nato a Basilea, nella sua lunga carriera di attore ha interpretato ruoli importanti in molti teatri famosi, tra cui la Freie Volksbühne di Berlino e la Schauspielhaus di Zurigo. La zona di confine tra lingua e musica e la collaborazione con musicisti e compositori è la sua passione, tanto che diverse serate letterario-musicali sono già state eseguite con successo.

Hans Martin Ulbrich, anche lui di Basilea, ha studiato oboe e corno inglese e ha vissuto da giovane musicista a Parigi e in Germania. Ha pubblicato le sue poesie e la sua prosa, ed ha avuto una corrispondenza con noti scrittori, tra cui Hermann Hesse.

Come oboista, ha suonato in vari ensemble, tra cui la Tonhalle-Orchester di Zurigo. Appuntamento alle 17.30 in Sala Boccadoro.

Il numero di visitatori che possono partecipare all’evento è limitato.

L’iscrizione è fortemente raccomandata: info@hessemontagnola.ch oppure

Tel. 0041 91 993 37 70.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.