Orsenigo (Pd): “Regione paghi il tampone per i familiari in visita alle Rsa”

Il consigliere regionale del Pd, Angelo Orsenigo

“Presidente Fontana e assessore Moratti: mettete a carico di Regione Lombardia il tampone dei familiari che visitano gli anziani ospiti delle Rsa”, è l’appello del consigliere regionale del Partito Democratico, Angelo Orsenigo, dopo che l’ordinanza dell’8 maggio del Ministro della Salute Roberto Speranza ha definito i criteri per riaprire le residenze alle visite da parte di parenti e caregiver.

“Ricordo che tra questi criteri c’è l’esito negativo di un tampone eseguito nelle precedenti 48 ore – afferma Orsenigo – Sarebbe una beffa per i parenti, cui ora è data la possibilità di visitare i propri cari, dopo mesi, essere costretti a pagare di tasca propria il tampone che consenta loro l’ingresso nelle Rsa Covid free”.  

“Per questo abbiamo avanzato una proposta al direttore generale del Welfare Pavesi, a Fontana e Moratti: che il tampone sia pagato dalla Regione e sia fornito ed eseguito ai parenti direttamente dalla Rsa. Già da ora è stata positiva la reazione del direttore Pavesi che si è dimostrato favorevole alla nostra proposta” conclude il consigliere. 

Soddisfatto della disponibilità espressa, Orsenigo si augura “che la Giunta proceda velocemente in questa direzione, in modo che le visite siano possibili davvero da subito anche per i familiari che non hanno ancora avuto la doppia vaccinazione”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.