Orsenigo: «Regione e Ats non chiudano Menaggio»

Il consigliere regionale del Pd, Angelo Orsenigo

Angelo Orsenigo, consigliere regionale del Pd, chiede che non vengano sospese le vaccinazioni all’ospedale di Menaggio. «Regione e Ats tornino sui loro passi e mantengano il servizio, se non per tutte le fasce di popolazione, almeno per chi ha più di 65 anni. Il modello organizzativo ha funzionato molto bene per gli over 80, anche grazie all’aiuto dei sindaci, e ha evitato ai cittadini anziani lunghi e scomodi tragitti verso altri punti della provincia. Sospendere un servizio che funziona in un momento così delicato non ha senso: Menaggio può affiancare gli altri hub del territorio e migliorare l’efficienza della campagna vaccinale» dichiara Orsenigo.

«La sospensione del servizio apre un’altra domanda a cui molti comaschi vorrebbero una risposta: quando potremo vaccinarci nelle farmacie comasche? È importante che Regione Lombardia fornisca un piano dettagliato a riguardo con cui potremo finalmente dare l’accelerata necessaria alla campagna vaccinale, specialmente in una futura fase massiva» continua il consigliere, primo a chiedere che la Regione trovasse un accordo con i farmacisti comaschi, sostenendo un modello vaccinale che coinvolgesse il territorio in maniera capillare.
Nelle aziende
Confindustria Lombardia ha salutato ieri con favore la definizione di un protocollo nazionale per vaccinare all’interno delle aziende. La Regione era stata la prima in Italia a mettere a un tavolo medici del lavoro e associazioni di categoria. Sul territorio comasco, tra le altre realtà industriali, il Gruppo Gabel, storico produttore di biancheria per la casa con sede principale a Rovellasca, metterà a disposizione alcuni spazi aziendali per la campagna.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.