Orsetti-pazienti contro la paura dell’ospedale. Sabato al Valduce l’iniziativa del Rotaract Como

L'iniziativa Teddy Bear del Rotaract

Gli orsetti diventano pazienti per allontanare nei bambini la paura dell’ospedale. È l’iniziativa “Rotaract Como Teddy Bear Hospital”, giunta alla sesta edizione e organizzata dal Rotaract Club Como Phf, associazione formata da ragazzi dai 18 ai 30 anni e patrocinata dal Rotary Club Como e dal Rotaract Club Como Baradello.

«L’orsetto-paziente – spiegano gli organizzatori – si chiama Teddy ed è il protagonista del progetto “Teddy Bear Hospital”, Service nazionale (attività di servizio, ndr) del Rotaract». Il peluche arriverà all’ospedale Valduce di Como sabato 14 dicembre, dalle 9 alle 13.30. Il pubblico a cui si rivolge la giornata è quello dei bambini tra i 4 e gli 8 anni (scuola dell’infanzia e primi anni di scuola primaria).

Il progetto “Teddy Bear Hospital” «permette di avvicinare i bambini all’ambiente ospedaliero con un modello che si ispira al gioco, così da ridurre i loro livelli di ansia e di stress verso un mondo che spaventa anche gli adulti».

I bambini saranno gli accompagnatori di orsacchiotti malati che diverranno pazienti dell’ospedale. L’iniziativa ha valore preventivo «poiché si rivolge a bambini sani con limitata (o nulla) esperienza di ospedalizzazione». L’accesso alla giornata è libero e gratuito. A ogni bambino che effettuerà il percorso di cura del Teddy Bear, sarà regalato il peluche guarito.

I bambini verranno accolti nella sala d’aspetto dell’ospedale, dove sarà loro consegnato l’orsacchiotto malato. Verranno poi accompagnati lungo un percorso di diagnosi e cura di Teddy con finti prelievi ematici, misurazione della pressione, visita e somministrazione della terapia per arrivare poi alla dimissione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.