Palazzetto di Muggiò, la giunta dice un altro sì al progetto

Palazzetto Muggiò

Sono stati pubblicati all’Albo pretorio di Palazzo Cernezzi i documenti della delibera che approva il Progetto di fattibilità tecnica ed economica del nuovo Centro polisportivo di Muggiò. La questione del palasport, chiuso dal novembre del 2013 e trasformato in un magazzino di fortuna per merce comunale di vario genere, è un altro dei temi che difficilmente termineranno nel corso dell’attuale mandato amministrativo.

Il documento richiama il “Patto per la Regione Lombardia” del novembre di cinque anni fa che ritenne come prioritario, tra i cinque interventi proposti dal Comune di Como, proprio il nuovo Palasport. Il primo progetto di massima prevedeva una spesa di poco meno di 7 milioni di euro (oltre 4 milioni soltanto di opere), con 2,5 milioni già messi a disposizione in un delibera di giunta del febbraio di due anni fa.

La situazione è però poi mutata, fino all’atto di indirizzo di metà giugno scorso, in cui la giunta comunale ha espresso parere favorevole a una soluzione di impianto sportivo diversa, con una superficie maggiore e capienza fino a 2.150 posti. Giusto per fare un paragone, l’attuale PalaFrancescucci, il più capiente impianto sportivo al chiuso oggi presente in provincia di Como, non raggiunte i 1.900 posti.

Si tratterebbe quindi di un palasport di medie-grandi dimensioni, adatto fino alla serie A2 dei maggiori sport di squadra indoor, ovvero basket e pallavolo, ma anche meeting e raduni, concerti e altri eventi. Nulla a che vedere però con la maxi-struttura che dovrebbe prendere vita a Cantù, come casa del basket (5.200 posti, su una superficie di quasi 7mila metri quadrati).

Lievitato anche l’importo stimato per la realizzazione, più del doppio di quello iniziale, ovvero 14 milioni 500mila euro. Cifre che avevano preoccupato in particolare i due componenti della Lega presenti in giunta, il vicesindaco Adriano Caldara e l’assessore alle Politiche educative, Alessandra Bonduri. Caldara, in particolare, aveva sottolineato nella dichiarazione di voto come vi fossero già a bilancio investimenti per altre strutture sportive. Per quanto riguarda i capitoli di spesa, le opere e gli oneri di sicurezza arriverebbero a 12 milioni di euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.