Palazzo Cernezzi non ha votato il gettone a tempo

1cern2L’ultima seduta
(p.an.) È passata, ma con una modifica sostanziale, nell’ultima seduta di Palazzo Cernezzi, la mozione presentata dal consigliere del Movimento 5 Stelle Luca Ceruti sul gettone di presenza.
Attraverso i sistemi elettronici già in uso si potrà verificare l’effettiva attività degli eletti durante ogni seduta dell’assemblea. Tutti i dati verranno pubblicati entro 5 giorni dalla seduta sul sito del Comune di Como.
Originariamente il documento prevedeva l’erogazione del gettone di presenza

(69,72 euro lordi) solo al consigliere operativo per almeno il 75% del tempo della singola seduta.
Le presenze insomma dovevano essere cronometrate al minuto. Una direttiva che avrebbe modificato lo stesso regolamento comunale.
Il documento è stato votato con 16 voti a favore, 8 gli astenuti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.