Partita la “caccia” agli over 60 non vaccinati

La sede comasca di Ats Insubria

Vaccino monodose Johnson & Johnson, o Janssen che dir si voglia, senza prenotazione, da lunedì, per 19 giorni consecutivi nei due hub del territorio: Villa Erba a Cernobbio e Lariofiere a Erba. Così è partita la “caccia” agli over 60 comaschi non ancora vaccinati da parte di Ats Insubria.
Regione Lombardia cerca in questo modo di raggiungere il maggior numero di persone nella fascia più a rischio della popolazione e a convincerle a ricevere il vaccino contro il Covid.
La percentuale di chi ha ricevuto almeno una dose in provincia di Como, tra la popolazione target di 514.966 residenti con almeno 12 anni compiuti, è elevata, siamo al 76,16%. Sono state somministrate 392.180 prime dosi o uniche e 208.028 seconde dosi. Oltre un comasco su dieci della popolazione più a rischio, però, tra il 10 e il 13% di chi ha almeno sessant’anni, non ha ancora effettuato la prenotazione, nonostante i ripetuti appelli.
Si tratterebbe di quasi 25mila ultrasessantenni residenti in provincia di Como, oltre ai 37mila della provincia di Varese. Tra questi c’è sicuramente chi si è ammalato nei mesi scorsi di coronavirus e pensa di evitare il vaccino, ma anche chi, probabilmente, non si è mai prenotato perché preoccupato dalle notizie sugli effetti collaterali dell’antidoto. Ora, Ats Insubria corre ai ripari. Non è necessario prenotarsi, da lunedì basta presentarsi dalle 8 alle 20 di qualsiasi giorno, sabato e domenica compresi, fino al 31 luglio, negli hub di Villa Erba o di Lariofiere.
A tutti gli over 60 la garanzia della somministrazione del vaccino monodose.
«Per sensibilizzare la platea dei 62.860 over 60 (tra le province di Como e Varese) che ancora non hanno aderito alla campagna vaccinale – si legge nella nota di Ats Insubria – è stato chiesto il supporto dei medici di medicina generale, della rete territoriale delle farmacie e dei Comuni che si faranno parte attiva nel promuovere l’iniziativa». Per fare il vaccino bastano la tessera sanitaria, il consenso informato e la scheda anamnestica compilati. La documentazione si può facilmente scaricare dal sito di Ats Insubria. 
«Questa iniziativa speciale, che ha l’obiettivo di incrementare l’adesione alla campagna vaccinale degli over 60 – spiegano dalla direzione di Ats Insubria – segue i Vax Day promossi nello scorso mese di giugno in collaborazione con Anci e dedicati ai residenti ultrasessantenni dei comuni con popolazione inferiore ai 3mila abitanti individuati secondo i criteri definiti da Regione Lombardia». Vax Day che sul Lario erano stati accolti in modo un po’ “tiepido” da parte dei residenti.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.