Pesi Massimi e Eagles uniti nella solidarietà. Le donazioni dei tifosi agli ospedali del territorio

Infermieri Sant'Anna

Pesi Massimi ed Eagles Cantù uniti nella solidarietà. I due gruppi di tifosi del Como e della società di basket brianzola si sono riuniti per aiutare gli operatori sanitari del territorio.
«Ci sono priorità e non possiamo sottrarcene, non ora – hanno scritto i sostenitori – Orfani consenzienti delle nostre passioni, quindi, facciamo gruppo, facciamo ciò che meglio ci riesce, abbiamo lavorato uniti per fare qualcosa, anche una piccola cosa, perché stare con le mani in mano non è nella nostra indole di brianzoli, di comaschi, di italiani».
Il risultato di questo impegno è stato tangibile e concreto. Prima di tutto è stata organizzata una consegna di 90 pizze e 60 panini, preparati dallo staff de “Il Pirata” di Montano Lucino (che pure ha dato un contributo), suddivisi in sei consegne serali destinate al personale del Pronto Soccorso dell’Ospedale Sant’Anna di San Fermo.
Ma non solo, Pesi Massimi ed Eagles hanno proceduto all’acquisto di mascherine chirurgiche così suddivise: 150 all’Ospedale Valduce, 250 alla Ca’ d’Industria, 100 alla Casa di Gino, 100 alla Croce Rossa di Como, 500 alla Croce Rossa di Cantù, 400 al Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Tramite bonifico ne sono state inoltre donate altre 1.000 direttamente al Sant’Anna.
«È evidentemente una goccia, rispetto al mare delle necessità sanitarie di queste tremende giornate, ma è ciò che siamo riusciti a fare – hanno scritto i tifosi che hanno organizzato questa iniziativa solidale – Certo, ci sarebbe piaciuto trovare dispositivi di protezione più consoni, numerosi e ad un prezzo ragionevole ma le forti necessità hanno stravolto il mercato di tali articoli e i pochi che non se ne approfittano sono subissati di richieste».
Iniziative concrete, quelle dei due gruppi di tifosi, che si aggiungono a quelle delle loro società di riferimento e che sono un incoraggiamento per tutti a dare una mano in questo momento difficile.
Il Calcio Como qualche settimana fa ha donato 100mila euro al Sant’Anna per affrontare l’emergenza Coronavirus, mentre la Pallacanestro ha in corso un’asta benefica di maglie e gadget per raccogliere fondi da devolvere alla Croce Rossa Italiana della “città del mobile” per l’acquisto di materiale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.