“Piano” per la Canepa, a giorni il confronto tra le parti

Crisi Canepa

C’è un cauto ottimismo in Canepa sul fronte sindacale il giorno della scadenza della presentazione del piano industriale da parte della nuova proprietà. Il documento, in base agli accordi con il giudice, doveva essere presentato al termine dei 180 giorni dal 10 dicembre, ovvero quando Canepa ha presentato la “prenotativa di concordato in bianco”. Come è noto, in aprile il 96% delle quote di Canepa Holding srl, che controlla Canepa spa in concordato preventivo, è passato alla Taroni Re dell’imprenditore Michele Canepa. «Non abbiamo avuto riscontri sul documento al momento – spiega Armando Costantino, segretario della Femca Cisl dei Laghi – E questo non può che essere positivo. Nei prossimo giorni verrà aperto il tavolo di contrattazione con le parti. Già lunedì probabilmente daremo la disponibilità di alcune date per il confronto che auspichiamo sia positivo così come lo sono state le prime sensazioni avute dalla nuova proprietà».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.