Piazza De Gasperi, agli esercenti l’invito a regolarizzarsi

alt La conferma dell’assessore al Commercio
Possibile, a breve, la cancellazione delle strisce blu rimaste sull’asfalto
(a.cam.) I tavolini sono sempre al loro posto, sulle strisce blu degli ex parcheggi di piazza De Gasperi. A breve, dovrebbero arrivare anche le nuove concessioni per l’utilizzo di quegli stessi spazi. Il permesso, rilasciato lo scorso anno, è infatti scaduto ormai da oltre 4 mesi, anche se gli arredi non sono mai stati tolti dalla piazza.
«Sono state avviate le pratiche per il rinnovo delle concessioni e chiederemo gli arretrati agli esercenti», fa sapere l’assessore al Commercio di Como

Gisella Introzzi. Il caso piazza De Gasperi è esploso la settimana scorsa, quando è emerso appunto che le concessioni per l’uso dei tavolini erano scadute il 31 ottobre 2013 e non erano mai state rinnovate.
«Non abbiamo ricevuto alcuna richiesta di rinnovo», avevano fatto sapere da Palazzo Cernezzi.
I titolari dei locali che si affacciano sullo spiazzo tra lago e Funicolare, all’inizio di viale Geno, avevano però precisato di aver lasciato i tavolini soltanto per evitare che l’area tornasse a essere un parcheggio. Nella scorsa primavera, infatti, il Comune ha pedonalizzato l’area, anche se le linee blu degli spazi per la sosta non sono mai state cancellate.
«Abbiamo sollecitato gli esercenti perché rinnovassero le concessioni e ora sono state avviate le pratiche del caso – dice Introzzi – Chiaramente, per ottenere il permesso di utilizzo del suolo pubblico, così come prevedono le normative, è necessario essere in regola e non avere situazioni in sospeso. Vista la volontà degli interessati a mantenere i tavolini, sapevo che saremmo arrivati a una soluzione positiva». Gli esercenti di piazza De Gasperi, per ottenere il rinnovo delle concessioni, dovrebbero dunque versare nelle casse del Comune quanto dovuto per l’utilizzo dello spazio pubblico dall’inizio di ottobre a oggi.
«Non so di quale cifra si parli, ma certamente tutte le situazioni saranno regolarizzate – precisa l’assessore al Commercio – Nel frattempo, stiamo valutando di effettuare almeno l’intervento per cancellare le righe dei parcheggi, in attesa di riqualificare la piazza». Il progetto, già varato da Palazzo Cernezzi, prevede nell’area davanti alla Funicolare alberi e nuovi arredi. «C’è già un impegno di spesa ma siamo bloccati dal patto di stabilità che ci impedisce di far partire i lavori – conclude Introzzi – Naturalmente non faremo partire il cantiere nella stagione turistica, ma speriamo di poter fare i lavori tra l’autunno e l’inverno prossimi».

Nella foto:
Il Comune valuta la possibilità di cancellare le strisce

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.