“PiazzaParola” al Lac di Lugano, nel segno di Robinson Crusoe

L'immagine simbolo scelta per l'edizione 2021 di PiazzaParola

Robinson Crusoe è un personaggio quanto mai attuale che ha molto da dirci, in particolare in questi tempi di pandemia. Ne sono convinti gli ideatori di “PiazzaParola”, rassegna ticinese di incontri letterari che, dopo Don Chisciotte, Don Giovanni, Madame Bovary e Frankenstein, ha costruito il suo programma intorno a un altro personaggio fortemente simbolico. Ad alimentare le discussioni della decima edizione, che si svolgerà al Lac di Lugano dal 20 al 24 ottobre, con un’anteprima il 16 ottobre, il tema “Geografia della solitudine”, ispirato proprio al romanzo inglese del 1719 La vita e le avventure di Robinson Crusoe di Daniel DeFoe.
“Naufrago, eroe borghese, avventuriero pragmatico e individualista: la figura di Defoe è un’icona letteraria, da tempo entrata a far parte del nostro immaginario collettivo – si legge nella presentazione del programma – Tanto che oggi se pensiamo al nostro sistema di valori antropocentrico, al nostro rapporto con la natura, all’esperienza dell’isolamento e della solitudine vissuta in questi mesi di pandemia, ci sentiamo un po’ tutti dei personaggi robinsoniani”.
Anche con questa edizione, come da tradizione, il festival mette al centro un grande classico, che offre preziose chiavi di lettura e interessanti spunti di riflessione per interpretare il presente.
A fare da guida nel viaggio di scoperta di Robinson Crusoe e della letteratura settecentesca ci saranno esponenti di spicco del mondo letterario, culturale e scientifico, che proporranno diverse interpretazioni di un’opera che, come tutti i classici, regala inaspettate occasioni di approfondimento.
A PiazzaParola si parlerà di solitudine, una condizione che tanto ha influenzato la nostra quotidianità in questi mesi. Di individualismo, configuratosi dal Settecento in poi come mito laico della modernità. Ci si interrogherà sul nostro sistema di valori antropocentrico, fondato sulla perenne ricerca dell’utile, quel very useful to me che è un vero e proprio mantra del naufrago di Defoe.
Si approfondirà l’alter ego di Robinson, il selvaggio Venerdì, divenuto a sua volta icona letteraria, e verrà esplorata una costante della letteratura di tutti i tempi: il viaggio di avventura e di scoperta.
Tra gli ospiti, Nadia Fusini, Marco Aime, Paolo Pagani, Ilaria Gaspari, Björn Larsson, Andrea Fazioli, il filosofo Emanuele Coccia, e molti altri autori del panorama svizzero. Non mancherà infatti la consueta finestra sulle letterature delle diverse aree linguistiche elvetiche con autrici e autori di lingua tedesca, francese, romancia e italiana. Tra gli altri si segnala il gradito ritorno di Arno Camenisch, e la presenza del Gran Premio svizzero di letteratura 2020 Frédéric Pajak ma anche di Alex Capus, scrittore molto apprezzato Oltralpe.
Intorno al festival è stata costruita inoltre una rassegna cinematografica sui temi ispirati dal romanzo di Defoe. Le proiezioni si terranno al cinema Iride di Lugano alle 20.30. Martedì 19 ottobre si sonderà l’argomento “Dominio e imperialismo” con il film Lagaan, once upon a time in India (India 2001) di Ashutosh Gowariker. Il 26 ottobre, per “La solitudine”, verrà proiettato il film Deux moi (Francia 2019) di Cédric Klapisch. Il 9 novembre, per “L’altro, il diverso” Campiones (Spagna 2018). di Javier Fesser. Il 10 novembre “Il viaggio di scoperta” Into the wild (Usa 2008) di Sean Penn.
PiazzaParola è una manifestazione fondata dalla Società “Dante Alighieri” della Svizzera italiana e curata da Yvonne Pesenti Salazar e Natascha Fioretti con il duplice obiettivo di promuovere la lettura attraverso l’incontro con scrittori, poeti e saggisti, e di contribuire alla conoscenza e alla diffusione delle quattro letterature svizzere.
Il programma e le informazioni per la prenotazione e l’accesso visibili al sito www.luganolac.ch/piazzaparola. Tutti gli incontri potranno essere seguiti anche in diretta streaming su edu.luganolac.ch e su facebook.com/luganolac.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.