Pieno ticinese, inchiesta sui prezzi. Consigliere del Ppd contro i rincari sul confine

Pompa benzina

Lo sanno bene i pendolari del pieno in Svizzera: più ci si allontana da Chiasso e dal confine, maggiore è la possibilità di trovare prezzi più bassi.
Se chi vive a Como si è ormai rassegnato – raggiungere Bellinzona o addirittura il distretto di Leventina è un viaggio decisamente impegnativo, che farebbe cadere qualsiasi beneficio del pieno scontato – chi risiede in Canton Ticino alza invece la voce per avere uniformità di prezzi da Chiasso ad Airolo, da Bellinzona a Brissago. Sul sito di informazione ticinonline.ch il consigliere nazionale Marco Romano del Ppd (Partito popolare democratico svizzero) ha reso noto una sorta di “diario” dopo sei mesi di analisi dei prezzi.
«Non è possibile che tra il Mendrisiotto e la Leventina ci sia una differenza media di 10 centesimi al litro. Indipendentemente dalla marca del carburante», ha commentato Romano.
Il consigliere ha scritto anche a Mister Prezzi. «Ho intenzione di tornare alla carica anche con la Commissione della Concorrenza», ha dichiarato sempre al sito ticinese.
La zona del Mendrisiotto risulterebbe la più cara in assoluto, seguita dal Malcantone, a Nord di Lugano, verso il Monte Tamaro.
«Mi verrebbe da invitare la gente del posto a fare benzina altrove. Per spingere certi benzinai a ragionare», ha detto ancora.
Le differenze di prezzo sembrano in gran parte colpa dalla forbice con quelli praticati in Italia, comunque più alti rispetto alle pompe più care del Canton Ticino.
«Si vogliono spennare sia i ticinesi, sia gli italiani. A volte pure applicando tassi di cambio vergognosi. Tenendo prezzi onesti, si guadagnerebbe sia sulla clientela ticinese, sia comunque su quella italiana», dice ancora Romano.
Nel resto del Canton Ticino, inoltre, spesso il benzinaio espone il cartello dei prezzi di giornata, con relativi sconti. «Nel Mendrisiotto è una cosa rara. Bisogna finirla con queste furbate – conclude Romano su tio.ch – Nel Mendrisiotto i costi degli affitti e del personale non sono più alti rispetto al resto del Ticino. Non vedo ragioni per cui la benzina debba costare così tanto in più rispetto ad altre regioni del cantone».
P.An.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.