Piscina, ancora incertezza sulla riapertura. Il direttore: «Stimato il danno firmeremo la convenzione»

Piscina di Muggiò, la perdita d’acqua è stata individuata ma si continua a scavare per raggiungerla e capire l’entità del danno. «Il tubo danneggiato si trova in un cunicolo interrato nella parte fonda della vasca», spiega il direttore della piscina Stefano Manfredi Uberti, della Federazione italiana nuoto. «Anche nella giornata di domani i tecnici continueranno a lavorare – aggiunge – Soltanto una volta visto di cosa si tratta potremmo decidere le modalità di riparazione e finalmente procedere con la firma della convenzione».
Una corsa contro il tempo, dunque, per tentare di stilare un cronoprogramma dettagliato sui lavori necessari nella piscina e firmare il tanto atteso documento per la gestione dell’impianto tra Comune e Federnuoto.
La convenzione è scaduta a giugno scorso e da allora, nonostante una serie di incontri tra amministrazione e Federnuoto, non è stata ancora rinnovata; la conseguenza, l’impianto è rimasto chiuso creando non pochi disagi per gli oltre mille atleti e i semplici appassionati che si allenavano nella piscina di Muggiò e che dai mesi scorsi sono stati costretti a peregrinare in altri centri.
Finché dunque i tecnici non faranno chiarezza sull’entità della perdita e sui tempi di un’eventuale riparazione, si allontana la data della riapertura della piscina.
«Occorre riparare la perdita nel più breve tempo possibile – continua il direttore – una volta risolto il problema per noi la strada sarà in discesa. Nei mesi scorsi abbiamo individuato un percorso con il Comune, noi faremo il progetto dei lavori necessari all’impianto e l’amministrazione coprirà le spese». Poi la precisazione finale: «Occorre però prima firmare la convenzione per poter poi proseguire il dialogo con gli enti competenti e stilare un cronoprogramma degli interventi. Da entrambe le parti c’è la volontà di risolvere al più presto la situazione della piscina».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.