Piscina di Muggiò, arriva l’ennesima beffa: relazione tecnica non ancora ultimata

Como Nuoto pallanuoto piscina di Muggiò

Ancora nessuna buona notizia sul futuro della Piscina di Muggiò. L’esito della perizia esterna sull’edificio, che il Comune di Como aveva affidato lo scorso dicembre a una società di Napoli, era atteso per ieri, ma la giornata si è conclusa ancora una volta con un “nulla di fatto”.
Il pool di professionisti incaricato deve pronunciarsi sul reale stato della struttura per capire se sarà possibile riaprire almeno parzialmente l’impianto.
L’assessore ai Lavori pubblici di Palazzo Cernezzi, Pierangelo Gervasoni, ieri pomeriggio ha contattato i tecnici esterni incaricati di presentare la relazione, che però non è ancora stata ultimata.
«Ci hanno detto che stanno lavorando a un documento dettagliato corredato di foto – spiega Pierangelo Gervasoni – Li stiamo sollecitando, ci hanno garantito che la prossima settimana ultimeranno la relazione e ce la presenteranno. Siamo in dirittura d’arrivo, non per la riapertura dell’impianto, ma almeno per stabilire quale possa essere il destino della piscina olimpionica».
«I segni del tempo sono evidenti – conclude l’assessore – ma visto che l’immobile è chiuso da oltre un anno e mezzo questo è inevitabile».
Vetri rotti e infiltrazioni con cedimenti dell’intonaco sul soffitto sono chiaramente visibili. I giovani atleti, inoltre, sono costretti a peregrinare tra i diversi impianti del territorio a Cantù, Villa Guardia e San Fermo, nelle poche fasce orarie disponibili.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.