Pista ciclabile, Comune e Confesercenti dialogano sulle possibili criticità

Como, Mercato coperto

Tregua armata tra Confesercenti e Comune sulla “Dorsale urbana della via dei pellegrini”, la pista ciclabile cittadina che presenterebbe alcuni passaggi delicati. Nei giorni scorsi è infatti stato approvato il progetto definitivo di questo collegamento, suddiviso in 5 lotti che, all’interno, contiene alcuni snodi potenzialmente critici. «Abbiamo più volte evidenziato alcune criticità – ha detto il presidente di Confesercenti Como, Claudio Casartelli – Ne abbiamo discusso di recente con l’assessore all’Urbanistica Marco Butti e con il collega alla Mobilità Vincenzo Bella e siamo abbastanza sereni perché da parte loro c’è apertura al dialogo. Si stanno infatti verificando ipotesi alternative a quelle originarie e per noi a rischio, con particolare attenzione allo snodo di via Mentana, a ridosso del mercato coperto. Come ribadito più volte per gli operatori è imprescindibile avere posti auto a disposizione dei clienti». L’opera costerà 2,8 milioni di euro. Il finanziamento è coperto per 1,35 milioni dalla Regione. Per il primo lotto, che comprende l’intervento in viale Masia, è pronto il progetto esecutivo. Per gli altri quattro lotti i progettisti esterni sono già stati incaricati della redazione dei progetti esecutivi da appaltare entro fine anno. «Stiamo valutando alternative con i diretti interessati – dice l’assessore Bella – Intanto era utile approvare il progetto per i fondi, poi ragioneremo sulle possibili criticità. A breve forniremo delle possibili alternative a Confesercenti». Da parte dell’associazione c’è «disponibilità a ragionare. Vorremo anche sottolineare ulteriori possibili problemi lungo viale Giulio Cesare che sarà in parte interessata dal progetto», dice Casartelli.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.