Pista del ghiaccio in ritardo, ripartono gli altri sport. Si nuota a Casate e alla Sinigaglia, si gioca a Sagnino

Palazzo del Ghiaccio di Casate

Riparte lo sport a Como. Riprendono infatti le attività nelle piscine e sui campi di calcio e di tennis. In ritardo invece di un paio di settimane, salvo imprevisti, l’apertura della pista del ghiaccio di Casate.


Come scritto nei giorni scorsi sul Corriere di Como, il ritardo evidenziato dalle società sportive che utilizzano la struttura, per dei lavori ancora in corso nell’impianto, sono stati confermati da Csu. «Si sta lavorando per garantire la riapertura per lunedì 21 settembre. Al più tardi per la fine del mese – ha ribadito il neo direttore di Csu Angelo Pozzoni – Il ritardo è legato al prolungamento di alcuni lavori sulla struttura, il cui completamento deve avere luogo prima della posa del ghiaccio».


E proprio il prolungarsi di questi interventi aveva allarmato – e non poco – le società che solitamente intorno al 10 settembre ritornano sul ghiaccio.
Adesso dunque cresce l’attesa per capire se, effettivamente, a partire dal il 21 settembre si potrà tornare ad allenarsi e giocare nello stadio del ghiaccio senza dover peregrinare in altre province, con spese eccessive.
«Siamo spiacenti per questo leggero contrattempo, dovuto in parte certamente all’emergenza Covid, ma anche ai procedimenti amministrativi cui la società è vincolata», conclude sempre Angelo Pozzoni.

Nel frattempo arrivano buone notizie per altre discipline sportive. Riprendono infatti le attività nelle piscine e sui campi di calcio e tennis. In entrambe le vasche cittadine, Sinigaglia e Casate, il nuoto libero è aperto al pubblico da lunedì 7 settembre e i corsi di nuoto inizieranno il 14 settembre. Sono aperte le iscrizioni ai corsi per adulti e bambini, tutto consultando il sito di Csu. All’ingresso un termo scanner rileverà la temperatura, la mascherina è obbligatoria sino al piano vasca. Non sarà possibile sostare nell’atrio: massimo 10 persone a Casate, 2 alla Sinigaglia. La tribuna della piscina Sinigaglia non è utilizzabile. Per evitare sovraffollamenti sarebbe opportuno che i bambini autosufficienti si recassero da soli negli spogliatoi. Per quanto riguarda il nuoto libero, possono nuotare fino a 7 persone per corsia, gli ingressi saranno contingentati.

Il Centro Sportivo Sagnino di via Segantini è invece aperto tutti i giorni dalle 18 alle 22.30. La struttura dispone di 2 campi da calcetto in erba sintetica di cui uno coperto e riscaldato e di un campo da tennis in erba sintetica all’aperto. I giocatori sono tenuti a indossare la mascherina sino all’ingresso in campo. Non è possibile usufruire di docce e spogliatoi. I campi sono prenotabili chiamando il numero 347/44.62.147.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.