Più risorse per gli incendi boschivi. Orsenigo (Pd): «Ci sono 21 milioni da poter usare»

Uno degli incendi che ha colpito il territorio comasco

Emergenza incendi sul territorio, il Pd ha presentato questa mattina, durante la seduta di consiglio regionale, una mozione urgente. La richiesta – che però non è stata discussa in giornata nonostante la volontà dei proponenti – è quella di impegnare la giunta affinchè vengano destinate «le risorse delle compensazioni ambientali derivanti dalla provincia di Como, corrispondenti a un ammontare complessivo di circa 21 milioni di euro, a investimenti a vantaggio del territorio comasco attraverso il finanziamento di un piano straordinario di interventi che comprenda anche le opere di ripristino delle superfici interessate dagli incendi boschivi», questa la sintesi della richiesta a firma del consigliere regionale del Pd, Angelo Orsenigo, dopo i fatti accaduti a Sorico (dove gli incendi hanno colpito una superficie boschiva di circa 600 ettari), durante le festività. Le somme incamerate dalla Provincia di Como derivano dalla realizzazione di importanti infrastrutture quali la terza corsia dell’A9, la Pedemontana, la Tangenziale di Como e le sanzioni per il disboscamento. «Nella mozione chiedo di seguire alcuni precisi indirizzi, come l’individuazione delle superfici pubbliche e private sulle quali l’azione pubblica è giustificata e la localizzazione degli opportuni interventi finalizzati alla prevenzione del rischio di incendio – spiega Orsenigo – Si tratta di una questione che per l’Alto lago è diventata emergenziale». Sul tema anche il consigliere regionale del M5S Raffaele Erba. «La nostra regione deve dimostrare di saper prevenire gli incendi. I roghi hanno devastato, solo a Como, un’area di circa 600 ettari, pari a 900 campi di calcio. Il sottobosco è bruciato e sono andati in atmosfera quantità enormi di inquinanti. Mi auguro interventi rapidi. Forse bisognerebbe discutere di meno e agire di più», dice Erba.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.