Playoff in serie C, decisione definitiva nel consiglio federale dell’8 giugno

Monza-Como 11 foto Buzzi

L’attesa si prolungherà per una settimana. Il destino del campionato di serie C, del Como 1907, sarà definito il prossimo 8 giugno. Per quel giorno, infatti, è stato fissato il consiglio della Figc che stabilirà la rotta definitiva per il torneo di Lega Pro.
Per quel giorno arriverà decisione ufficiale, anche se il piano è stato definito tra il presidente Figc Gabriele Gravina e il consiglio della Lega Pro, capitanato da Francesco Ghirelli.
Una prospettiva che riguarda anche il Como, visto che per la società lariana si è aperto uno spiraglio con la prospettiva sui playoff.
Nella sostanza, infatti è stato deciso di bloccare il campionato e di passare direttamente alla fase degli spareggi, che assegneranno un posto in B. Le prime (Monza, Vicenza e Reggina) saranno invece promosse direttamente.
Chiusura amara per le ultime (Gozzano, Rimini e Rieti) destinate alla retrocessione con Rende e Bisceglie, squadre del girone C, per l’enorme distacco dalla formazione che le precede in graduatoria. Su questo fronte, però, non mancano i dirigenti che hanno già annunciato l’intenzione di fare ricorso. Nei gironi A e B saranno invece programmati i playout.
La data ipotizzata per ripartire è quella del 28 giugno e il primo atto dovrebbe essere la finale di Coppa Italia fra la Ternana e la Juventus Under 23. Una partita che, come è noto, sarà seguita con grande attenzione anche in casa dei lariani.
I bianconeri – che sono nello stesso girone del Como – hanno infatti chiuso decimi, in zona playoff. Una eventuale loro vittoria libererebbe un posto alle sue spalle. Al momento dello stop dietro alla Juventus c’era la Pistoiese, con una lunghezza di vantaggio sul Como e una gara disputata in più. E questa è la discriminante: gli azzurri hanno un match in meno e una migliore media punti dei toscani (1,23 contro 1,22). I lariani di mister Marco Banchini sono alla pari con la Pro Patria ma hanno una migliore differenza reti.
Ecco perché, nel caso vincesse la Juventus, per gli azzurri si spalancherebbero le porte dei playoff.
Fatto curioso, i due tecnici delle squadre che si sfideranno nella finale di Coppa Italia hanno entrambi trascorsi azzurri. Fabio Pecchia (Juventus) ha militato nel Como in serie A nel torneo 2002-2003, culminato con la retrocessione in serie B; Fabio Gallo (Ternana) ha allenato i lariani nella stagione di serie C 2016-2017, chiudendo in zona playoff. Da calciatore, era stato al Como nel campionato 2001-2002.
In attesa di conoscere le decisioni del consiglio federale, il Como ha deciso di far proseguire gli allenamenti dei suoi giocatori singolarmente. Nel momento in cui ci sarà la certezza di poter disputare i playoff in caso di successo della Juventus Under 23, il tutto sarà ovviamente riorganizzato in maniera differente.
Nel confronto con i vertici della Lega Pro il presidente Gabriele Gravina ha anche affrontato la questione delle riforme. Si è parlato dell’annunciata serie C d’elite, che molto probabilmente sarà creata nel torneo 2021-2022 al pari di gironi semiprofessionistici (una sorta di C2).
Da quanto è emerso il criterio di selezione sarà quello dei risultati in campo, e non quello con calcoli legati anche a storia del club, bacino d’utenza e stadio.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.