Polemica a Palazzo Cernezzi: Nessi-Rapinese, scontro al calor bianco

Il Comune di Como

Si fa sempre più forte la tensione fra Alessandro Rapinese e Vittorio Nessi, consiglieri comunali di opposizione da tempo protagonisti di scontri al calor bianco in aula. L’ultimo episodio lunedì sera, quando in sede di dichiarazioni preliminari il capogruppo di Svolta Civica è tornato sul caso delle firme in calce a una mozione apposte dallo stesso Nessi anche per i colleghi di lista Barbara Minghetti e Maurizio Traglio.
«Mi scuso per questa leggerezza», ha detto Nessi, spiegando di aver firmato dopo aver comunque ricevuto l’assenso degli altri due consiglieri.
Rapinese ha preso la palla al balzo e ha deciso di attaccare. «Le scuse si accettano sempre – ha detto parlando subito dopo l’ex magistrato – ma faccio notare che la vicenda è stata tenuta nascosta sino a quando noi non l’abbiamo portata alla luce».
Rapinese si è quindi domandato se fosse possibile «avere un presidente della commissione legalità che mette firme tarocche».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.