Politeama, momento delicato: nessuno si è fatto avanti

Como, Politeama cineteatro chiuso dal 2005

Momenti delicati per il presente e il futuro dell’ex cineteatro Politeama di piazza cacciatori delle Alpi a Como, proprietà comunale all’82% delle quote. Settimana prossima è in programma l’assemblea dei soci della Società Politeama per l’approvazione del bilancio ma il clima è fosco.

Certo la pandemia non aiuta, il settore cultura è stato tra i più compromessi, ma la base di partenza qui è pericolante: il cinema teatro, inaugurato nel 1910 e chiuso dal 2005, giunto in eredità al Comune per la quasi totalità delle quote di proprietà, è minato da infiltrazioni di umidità che rischiano di comprometterne la copertura. Per trovare i 100mila euro necessari a salvare il tetto si è installata una impalcatura con l’accordo della Soprintendenza per provvedere alla messa in sicurezza e abilitarla a uso pubblicitario, ma finora nessuno ha noleggiato spazi promozionali sulla facciata dell’immobile. E, quel che è peggio, nessuno si è fatto avanti con progetti di gestione né tantomeno ha promesso investimenti.

«Come tavolo di co-progettazione stiamo aspettando la conferma dell’incontro con la Soprintendenza», dice il liquidatore del Politeama Francesco Nessi. Va infatti ancora fissata la riunione con i tecnici della Soprintendenza prevista al Novocomum, sede dell’Ordine degli Architetti di Como alla presenza di tutti i membri del tavolo di co-progettazione formato lo scorso mese di febbraio. Si tratta di una riunione necessaria per fissare i paletti per un futuro progetto di ristrutturazione.
Il team composto da 30 professionisti ha lo scopo di lavorare per dare un futuro alla struttura di piazza Cacciatori delle Alpi e ha come obiettivo 12 mesi per mettere insieme idee e visioni e creare un progetto a sostegno dell’immobile. Ma come si vede il tempo stringe, la pandemia non è ancora debellata e nessun progetto concreto o somma di denaro sono ancora stati messi sul tavolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.