Poltrone di design al “Max Museo” di Chiasso per dialogare con gli antichi

Max Museo Chiasso

La terrazza antistante l’entrata del M.a.x. museo di via Dante a Chiasso ospita da qualche giorno alcune delle iconiche poltrone Nemo firmate dal noto architetto e designer italiano Fabio Novembre per Driade. Si tratta di sedute che riproducono il volto umano richiamando la bellezza dell’arte greca.
Questa ulteriore iniziativa nell’ambito della mostra in corso “La reinterpretazione del classico: dal rilievo alla veduta romantica nella grafica storica” rappresenta un nuovo “focus on”, l’ultimo in ordine di tempo pensato come arricchimento del percorso espositivo. Fabio Novembre sarà ospite a Chiasso lunedì 14 giugno e terrà una conferenza dal titolo “L’origine delle cose”. I posti sono limitati; l’iscrizione alla conferenza è obbligatoria, indicando nominativo, numero di cellulare e codice postale del domicilio all’indirizzo eventi@maxmuseo.ch. Inizio alle 20.30 al Cinema Teatro, Chiasso (di fronte al M.a.x. museo); introduce Nicoletta Ossanna Cavadini, direttrice del Museo. Fabio Novembre, nato a Lecce nel 1966, si laurea in Architettura al Politecnico di Milano nel 1992. Un anno dopo si trasferisce a New York dove frequenta un corso di regia presso la New York University. Apre il suo studio nel 1994, diventando un punto di riferimento internazionale per l’architettura grazie alla potente espressività e all’iconicità del segno. Dal 2019 Fabio Novembre è Art Director di Driade, Direttore scientifico di Domus Academy e membro del comitato scientifico del Design Museum dell’evento “Triennale di Milano”. Utilizza il furniture design per raccontare storie intense e coinvolgenti ove sovente protagonista è la figura umana, capace di farsi astratta e universale, capace di proporre una bellezza mitizzata come succedeva con l’arte greca. In Nemo un volto dalle sembianze classiche viene scavato per creare uno spazio abitabile.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.