Polveri sottili in calo, ma resta in vigore lo stop alle auto diesel Euro 4

La centralina dell'Arpa collocata in viale Cattaneo a Como per controllare i livelli di inquinamento in città

Polveri sottili in calo in riva al Lario, tanto che la media delle concentrazioni registrate dalle tre centraline di rilevamento dell’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa), in funzione a Como, Cantù ed Erba, è scesa giovedì (ultimo dato disponibile) a 45 microgrammi di Pm10 per metro cubo d’aria, al di sotto della soglia limite fissata a 50 microgrammi.
Restano però in vigore le limitazioni al traffico scattate oggi lungo le strade di Como e Cantù secondo quanto previsto dal protocollo regionale in caso di valori medi di Pm10 che superano per quattro giorni consecutivi il limite dei 50 µg, come avvenuto dal 29 dicembre al 1° gennaio sul Lario. Il provvedimento regionale blocca, tra l’altro, la circolazione delle auto diesel Euro 4 (anche con filtro antiparticolato) dalle 8.30 alle 18.30, dal lunedì alla domenica. Per le vetture diesel di classe inferiore, fino ad Euro 3, già ferme dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, introduce lo stop anche al sabato e nei giorni festivi, però dalle 8.30 alle 18.30. Restano tuttavia percorribili le principali strade di collegamento.
Per sospendere le misure di contenimento delle emissioni inquinanti, il protocollo regionale richiede che i valori medi siano sotto la soglia limite per almeno due giorni; la decisione di revoca del provvedimento, inoltre, viene presa dalla Regione nelle giornate di lunedì o giovedì. Tutto lascia dunque supporre che fino all’inizio della prossima settima il blocco resterà in vigore.
Per quanto riguarda le concentrazioni di Pm10 registrate giovedì scorso, va segnalato che a Como le polveri sottili erano ancora sopra la soglia limite, seppure di poco, con 53 microgrammi, mentre erano più basse a Erba (37 µg) e a Cantù (45 µg). Valori la cui media è appunto pari a 45 microgrammi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.