Ponte Lambro: l’uomo arrestato avrebbe tentato di uccidere anche la ex

0bassone

L’operaio di Ponte Lambro arrestato sabato
Non solo un tentato omicidio, ma ben due. Sono queste le contestazioni che la Procura di Como – pm Mariano Fadda – avrebbe messo nero su bianco contro l’uomo geloso arrestato nella serata di sabato a Ponte Lambro. Oltre al rivale in amore, un 34enne del Mali accoltellato al volto in strada (in via Roma) con un coltello da cucina, l’operaio avrebbe in precedenza attentato anche alla vita della ex compagna. In un doppio momento, tra l’altro: prima (pare) cercando di strangolarla, poi raggiungendo la donna sul balcone per tentare di buttarla sotto. 

Come è evidente, l’intento non è stato raggiunto, ma gli elementi raccolti nel corso delle indagini avrebbero permesso di contestare non solo il tentato omicidio del rivale in amore, ma anche quello della ex. Il fermato si trova ora nel carcere del Bassone e nelle prossime ore verrà sentito dal giudice delle indagini preliminari di Como. Il 44enne, come riferito la sera del fatto, già in passato (per la precisione in febbraio) aveva cercato di accoltellare lo straniero del Mali, e per questo si trovava a scontare i “domiciliari”.

M.Pv.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.