Poule scudetto di serie D Como, esordio in Veneto

Calcio. Tifosi Como

Esordio con l’Arzignano in trasferta il prossimo fine settimana e poi la partita interna con il Lecco. Sono queste le uniche certezze che riguardano il Como e la poule scudetto, il minicampionato tra le formazioni che hanno vinto i nove gruppi di serie D.
Il primo turno preliminare è un girone a tre con gli azzurri che sono abbinati a Lecco e Arzignano.
Ieri il sorteggio, con l’abbinamento nel match d’esordio tra il Como e i vicentini, con la gara che si disputa il prossimo fine settimana. Si dovrebbe giocare alle 16 di domenica, ma le società si possono comunque accordare per cambiare orario o giorno (anticipando al sabato).
Nel turno successivo (il 19 maggio) la perdente incontrerà il Lecco, mentre la vincente affronterà i blucelesti il giorno 22. Il fatto che il Como esordisca in trasferta, implica che il derby del Lario avrà come scenario lo stadio Sinigaglia, con tutto ciò che può significare anche sotto il fronte dell’ordine pubblico, visto che la partita è da sempre a rischio.
Una soluzione che sicuramente ha il plauso di Paolo Di Nunno, presidente del Lecco, che domenica scorsa, al termine della gara tra i blucelesti e l’Arconatese allo stadio Rigamonti-Ceppi, se l’è presa con i tifosi, per gli spalti semivuoti in quello che doveva essere un giorno di festa. «Sono deluso da Lecco – sono state le sue parole – Non mi sarei mai aspettato di vedere uno stadio così: erano state organizzate una serie di iniziative e c’erano i prezzi ridotti, proprio per favorire un largo afflusso di pubblico».
«Sto seriamente pensando di andarmene – ha aggiunto il presidente – E auspico che la gara di poule scudetto tra Lecco e Como possa essere disputata al Sinigaglia, dove sicuramente ci sarà più gente». Il sorteggio lo avrà sicuramente accontentato.
Il Como, dal canto suo, ha chiuso la stagione a quota 89, vincendo anche nell’ultima gara in trasferta con la Caronnese (0-1, rete di Manuel Cicconi). Un primato, quello degli azzurri, con il record di punti mai fatti in un girone di serie D a 18 squadre.
Ma la settimana che è appena iniziata sarà importante anche sul fronte societario. Giovedì alle 12 in Comune a Como ci sarà la presentazione ufficiale dei programmi del nuovo staff dirigenziale del Como 1907. Un incontro atteso da tempo anche se il nuovo amministratore, Michael Gandler ha già avuto modo di parlare in occasioni delle partite degli azzurri.
Sicuramente, al di là delle questioni tecniche, si potranno approfondire gli argomenti che riguardano il rapporto con la città e con l’amministrazione comunale.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.