Premio Campiello, i pronostici di Cocco

Giovanni Cocco

“Si tratta di un’edizione curiosa, con il grande favorito Francesco Guccini da una parte e gli altri quattro scrittori, autori di libri bellissimi, a contendergli la vittoria”. Così lo scrittore lariano Giovanni Cocco commenta l’edizione 2020 del Premio Campiello la cui finale è prevista il 5 settembre. “Personalmente mi auguro la vittoria di Ade Zeno – dice Cocco, che fu finalista in quello che è considerato il maggior premio letterario nazionale nel 2013 con “La caduta” che arrivò terzo classificato – autore di un romanzo (“L’incanto del pesce luna”, Bollati Boringhieri) meraviglioso e visionario, che sento vicino anche perché abbiamo esordito quasi contemporaneamente all’inizio degli Anni Zero con un piccolo ma validissimo editore, No Reply”.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.