Pretendono il “riscatto” per restituire il cellulare perso: doppio arresto a Cermenate

I carabinieri di Cermenate

Doppio arresto per tentata estorsione da parte dei carabinieri della Compagnia di Cantù. In manette, in flagranza di reato a Cermenate, sono finiti due senegalesi di 34 e 22 anni. I fatti risalgono serata di ieri, quando una ragazza, dopo aver smarrito il proprio smartphone, ha provato a contattare da un altro cellulare il proprio numero di telefono.

A rispondere è stato uno dei due senegalesi, che ha però chiesto in cambio 100 euro di “riscatto” per restituire il telefono. La ragazza ha così contattato i carabinieri, informandoli di quanto stava avvenendo.

Allo scambio – fissato in un’area di servizio – si sono presentati anche i militari che sono intervenuti arrestando i due stranieri. Il cellulare è stato recuperato e restituito alla ragazza.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.