Prevenzione dell’influenza, scatta la campagna vaccinale. Il via il 6 novembre
Sanità, Territorio

Prevenzione dell’influenza, scatta la campagna vaccinale. Il via il 6 novembre

Campagna antinfluenzale al via il prossimo 6 novembre con l’obiettivo dichiarato dell’Ats Insubria di aumentare la copertura tra le persone alle quali il vaccino è raccomandato e offerto gratuitamente, ovvero gli over 65, i pazienti con patologie croniche o altre malattie che aumentano il rischio di complicanze, il personale sanitario, le forze dell’ordine e, novità di quest’anno, i donatori di sangue.
Le vaccinazioni saranno effettuate negli ambulatori dell’Asst Lariana, dai dottori di medicina generale e dai pediatri di libera scelta e possono essere effettuata dai sei mesi di vita in un’unica somministrazione. Per i bambini minori di nove anni che si vaccinano per la prima volta sono previste due dosi.
«L’Ats condivide con i soggetti coinvolti nella promozione della Campagna antinfluenzale la necessità di aumentare l’adesione di tutti coloro per i quali è raccomandata e offerta gratuitamente la vaccinazione», si legge in un comunicato.
Per quanto riguarda gli over 65, la vaccinazione è consigliata a tutti, comprese le persone in buona salute; un discorso che vale ancora di più per chi è affetto da patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza, come ad esempio diabete, cardiopatie, broncopneumopatie croniche.
Vi sono poi le persone che convivono o hanno frequenti contatti con malati; donne in gravidanza che all’inizio della stagione influenzale si trovino oltre il primo trimestre di gestazione; chi si deve sottoporre a interventi chirurgici; professionisti che sono a contatto con animali che potrebbero trasmettere virus influenzali non umani, ad esempio veterinari, allevatori, macellatori; pazienti di qualunque età ricoverati in strutture sanitarie e socio-sanitarie per lungodegenti.
Nel settore delle strutture sanitarie, l’Ats Insubria ha attivato collaborazioni con ospedali e poliambulatori, con le Residenze per anziani e quelle residenziali per disabili.
«La vaccinazione antinfluenzale è sempre più sicura – spiegano dalla Direzione sanitaria di Ats Insubria – e rappresenta una reale e concreta occasione di salute per evitare le diverse complicanze che può comportare l’influenza. Invitiamo la cittadinanza e in particolare i soggetti ai quali è consigliata, a fruire di questo vaccino gratuito che consente di affrontare in buone condizioni di salute anche la stagione invernale».
Obiettivi dichiarati della campagna antinfluenzale sono la riduzione del rischio individuale di malattia, ospedalizzazione e complicanze gravi legate alla trasmissione verso soggetti considerati ad alto rischio.

27 ottobre 2018

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
novembre: 2018
L M M G V S D
« Ott    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l. (in liquidaz.)
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto