Primavera del Fai sul Lario. Meraviglie da scoprire: i luoghi e gli orari

Villa Fogazzaro Roi

Ogni anno, dal 1993, il primo weekend di Primavera i volontari del Fai organizzano una manifestazione nazionale dedicata alla riscoperta del patrimonio storico, artistico e culturale italiano. Sabato 23 e domenica 24 marzo si potranno visitare i giardini e gli interni di alcune tra le più belle ville del Lario. Oltre alle due dimore di proprietà del Fai (Villa del Balbianello a Lenno e Villa Fogazzaro-Roi a Valsolda,nella foto), questi i luoghi aperti: Villa Revel Parravicini a Como, la Biblioteca del Pontificio Collegio Gallio di Como, Villa Passalacqua a Moltrasio, Villa Pizzo a Cernobbio e la Tenuta dell’Annunziata a Uggiate Trevano.
L’imponente ed elegante Villa Pizzo a Cernobbio (orari: sabato 10-12, domenica 11-15) sembra quasi un prolungamento di Villa d’Este, vanta un giardino magnifico ed è stata costruita nel XV secolo (il parcheggio utile è quello di Villa Erba).
Villa Revel Parravicini a Como è solitamente chiusa al pubblico, si presenta quindi una preziosa occasione per visitarla. È però richiesta l’iscrizione al Fai (possibile effettuarla al momento dell’accesso). Si tratta di una villa della seconda metà del Settecento acquistata da Thaon di Revel, generale del Risorgimento. I ragazzi dell’Istituto Caio Plinio faranno da guida tra sale decorate e splendidi affacci sul Lago (orari: sabato 14-17.30; domenica 9.30-12). Ancora a Como sarà visitabile la Biblioteca del Collegio Gallio fondata nel 1583. Il suo straordinario patrimonio bibliografico spazia dagli incunaboli cinquecenteschi ai volumi odierni. Gli studenti del Collegio faranno da ciceroni (orari: sabato e domenica 10-17.30). A Moltrasio apre Villa Passalacqua (sabato e domenica ore 10-17). La villa ha ospitato Winston Churchill, Carlo Porta, Vincenzo Bellini e Napoleone Bonaparte. Un luogo magico da scoprire con gli studenti del Liceo Galilei di Erba. È consigliabile raggiungere Villa Passalacqua via Lago o in bus. Non è possibile l’accesso ai disabili.
Chicca di questa edizione delle Giornate del Fai è la Tenuta dell’Annunziata a Uggiate Trevano aperta solo domenica 24 dalle 10 alle 17.30. Il luogo in cui sorge era abitato già in epoca romana, l’attuale concezione della dimora è settecentesca. I ragazzi del Liceo Terragni di Olgiate Comasco ne faranno scoprire la bellezza con supporti multimediali.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.