Primo incontro 2021 per Comitato etico di Lega Pro

Presidente Cirillo:"Sinergia con forze dell'ordine una garanzia"

(ANSA) – ROMA, 03 FEB – Primo incontro nel 2021 per il Comitato etico della Lega Pro. Nel corso della riunione, alla quale ha partecipato anche Francesco Ghirelli, presidente di Lega Pro, sono stati esaminati vari progetti e illustrate nuove iniziative che rientrano nel percorso della Lega Pro e del suo calcio dei valori. Francesco Cirillo, presidente del Comitato etico, ha aperto i lavori, ricordando il proficuo incontro con il capo della polizia di Stato, Franco Gabrielli, e la fattiva collaborazione con le forze dell’ordine. "Viviamo un periodo storico molto complesso – spiega Cirillo -: la Lega Pro, in particolare, è impegnata quotidianamente in azioni a tutela del calcio, che è patrimonio delle famiglie, dei giovani e del nostro Paese. Una garanzia è la sinergia con le forze dell’ordine con le quali manteniamo un reciproco scambio di informazioni". Ampio spazio è stato dedicato al primo bilancio di un progetto innovativo, nato dalla collaborazione tra Lega Pro e Aic, con l’intento di seguire l’atleta nel percorso della carriera, generando consapevolezza delle proprie potenzialità e del modo di affrontare i limiti. Psicologi e psicoterapeuti accompagneranno gli atleti, attraverso webinar tematici, verso il confronto personale. Uno ‘sportello’ dove il singolo calciatore avrà modo di approfondire il proprio percorso e le competenze personali. Una nuova tappa è fissata per il 24 febbraio con il seminario dal titolo ‘La responsabilità sociale per il calcio 4.0′, promosso dal Centro studi della Lega Pro e dedicato ai club della Serie C. Il Comitato etico, infine, si è complimentato con i club della C per avere dato vita, in poco più di un anno, a 1.650 iniziative a carattere solidale, molte delle quali realizzate nel corso dell’emergenza sanitaria. "Il calcio, declinato ai valori etici e sociali – ha concluso il presidente Cirillo – è nel Dna della Lega Pro e delle sue società. È un calcio che trasmette messaggi positivi ed è di supporto a chi ha necessità. Un plauso a tutti coloro che sono impegnati in gesti positivi". (ANSA).

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.