Progettavano assalto a portavalori: in cella

CINQUE ITALIANI
Le autorità svizzere hanno consegnato alla polizia di frontiera cinque italiani accusati di progettare un assalto a un portavalori elvetico. La banda era stata fermata nel febbraio scorso e sui cinque pendeva un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal tribunale di Trento per associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio. Dopo una fase di carcerazione preventiva in Svizzera, i cinque sono stati presi in carico dalla polizia di frontiera e, dopo le procedure del caso, trasferiti nel carcere del Bassone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.