Cronaca

Progetto Cosia, servono volontari e materiale

altL’appello del gruppo “Per Como pulita”, che vuole una città più vivibile
Una scelta chiara, senza giri di parole. Il “Corriere di Como” si schiera a fianco dell’associazione “Per Como pulita”, il gruppo di volontari che, quasi di nascosto, con una serie di blitz che quasi sempre non vengono annunciati, pulisce la città dai vandalismi e dai tanti, troppi, imbrattamenti che purtroppo la caratterizzano.
Blitz non annunciati, come detto, proprio perché lo scopo è anche evitare che, conoscendo la destinazione delle pulizie, i vandali decidano di aggravare ulteriormente situazioni di deterioramento delle strutture e degli spazi pubblici.

Ma la prossima missione è nota, ed è per questo che il “Corriere di Como”, da qui a domenica, ha deciso di supportare i volontari che hanno ancora una volta deciso di rimboccarsi le maniche e di rendere la nostra città più bella e vivibile.
Un appello condiviso dal nostro giornale, con la speranza che i cittadini, i “Vip” – specie quelli che dicono di tenere a Como – e le aziende del territorio possano dare un supporto concreto a questa iniziativa, non soltanto a parole.
Progetto Cosia
“Per Como pulita” ha organizzato per domenica prossima la sistemazione delle ringhiere e delle balaustre che costeggiano il torrente Cosia.
Un progetto ambizioso, che richiede però più personale rispetto a quello che si presta abitualmente a cercare di sistemare i luoghi degradati della città. Finora, però, non c’è stato molto riscontro per quello che invece è un lavoro atteso e richiesto da tante persone.
«Mancano i volontari, non lo nego – afferma Anna Ballerini, presidente della associazione – Abbiamo fatto appelli su Internet e sul nostro sito Facebook ma non abbiamo avuto riscontri».
«Mi sono rivolta anche alle università – aggiunge la coordinatrice – chiedendo che ci mandassero i ragazzi a darci una mano e che questa attività venisse considerata per aggiungere crediti formativi, ma finora non ho ricevuto risposte. Mi auguro, insomma, che anche attraverso questo appello sul “Corriere di Como”, qualcuno possa decidere di darci una mano, perché noi siamo una decina, ma servirebbero almeno cinquanta persone».
L’opera
La ringhiera del Cosia è arrugginita e alla fine rappresenta un pessimo biglietto da visita per chi entra in città.
«La nostra idea – spiega ancora Ballerini – è di riverniciare tutto il tratto degradato, ma non possiamo farlo in pochi. L’appello, quindi, è prima di tutto per le persone. Servono volontari. Ma ovviamente è ben accetto ogni tipo di aiuto, sia sul fronte economico, sia per quanto riguarda la fornitura del materiale». L’indirizzo email a cui fare riferimento è xcomopiupulita@hotmail.it. Sempre scrivendo “XComo più pulita” si trova il gruppo su Facebook, con l’Iban dell’associazione, per chi volesse fare eventuali donazioni.
«Logicamente ogni tipo di aiuto è ben gradito – specifica il presidente – Per esempio per domenica prossima ci servono pennelli, acquaragia, guanti, pettorine, secchielli in plastica e acqua minerale. Il progetto è ambizioso, ma, non posso che ribadirlo, ci servirebbe maggiore aiuto in termini di presenze, di gente che ci aiuti nel lavoro, perché noi siamo pochissimi».
Altri interventi
Il gruppo “Per Como pulita” agisce con discrezione, ma allo stesso tempo con grande concretezza. Su Facebook si possono trovare le operazioni già fatte. «Spesso passa le gente e ci ringrazia di persona – afferma Ballerini – e capita che qualcuno ci faccia offerte, anche i pensionati, malgrado le loro tante difficoltà».
Tra le opere di pulizia che sono state fatte, quelle della zona della stazione di Como San Giovanni, piazza Martinelli, i muri del centro storico, le colonne del Liceo Classico Alessandro Volta, Porta Pretoria, il monumento alla Resistenza europea.
«Forse in molti non se ne sono accorti – conclude il presidente – ma abbiamo sistemato cestini della spazzatura, cassette della posta, pali della luce. Opere magari non molto evidenti, ma che hanno reso la città più vivibile, più pulita e bella».
https://it-it.facebook.com/xcomopiupulita 

Massimo Moscardi

Nella foto:
la degradata ringhiera del tratto di strada cittadino che fiancheggia il torrente Cosia.
28 Mag 2014

Info Autore

Redazione

Redazione Corriere di Como redazione@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
Dic: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto