Prosa e fotografia, a due comasche il “Premio LiberEtà”

La fotografia premiata al Concorso LiberEtà

Renata Bancora e Grazia Tasini vincitrici del concorso artistico organizzato da Spi Cgil Lombardia

Due comasche, Renata Bancora e Grazia Tasini, hanno vinto i “Giochi di LiberEtà”, concorso artistico organizzato da Spi Cgil Lombardia e giunto ormai alla sua venticinquesima edizione. Renata Bancora vince nella categoria fotografia con l’opera “Contrasti”, mentre Grazia Tasini vince nella categoria racconti con l’opera “Un incontro particolare”.

Renata Bancora si è appassionata alla fotografia dopo la pensione, quando, finalmente, ha iniziato a viaggiare, pensando di catturare l’attimo non solo nella memoria, ma con “l’immagine” per poterla rivedere nel tempo. Grazia Tasini si è trasferita a Ballabio per poter insegnare nella scuola dell’infanzia, tra Lecco e Como. Dopo il pensionamento, tranne una breve parentesi giovanile, la scrittura è diventata per lei un’amica generosa e rende la mia vita ricca d’emozioni. È vita che si fa parola, sono le radici che rifioriscono e riprendono vigore, sono gli affetti perduti che vivono nella memoria.

I Giochi di Liberetà, organizzati ogni anno da Spi Cgil Lombardia, coinvolgono gli iscritti e non iscritti da tutta la Lombardia normalmente attraverso attività ludiche e culturali che si snodano durante l’anno per poi culminare e concludersi nella festa di quattro giorni e vede le fasi finali delle varie gare (carte, bocce, ballo), dei concorsi (poesia, racconti, fotografia e pittura), momenti culturali come spettacoli teatrali e politici con convegni di alto livello. Quest’anno, a causa della pandemia ancora in corso, è stato necessario un ripensamento, ma non una rinuncia: con grandissima collaborazione dei volontari sui territori, si è dato comunque vita ai concorsi artistici, raccogliendo e pubblicando le opere sul portale di Spi Cgil Lombardia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.