Protesta a Parigi, governo farà proposte

I gilet gialli confluiranno nella manifestazione contro pensioni

(ANSA) – PARIGI, 11 GEN – Mentre continua la suspense per le annunciate "proposte concrete" da parte del primo ministro Edouard Philippe, al 38/o giorno di scioperi contro la riforma delle pensioni, sale la tensione a Parigi per il confluire di due manifestazioni a rischio. Nella capitale, sempre senza trasporti, alle 13:30 partirà una manifestazione da place de la Nation, diretta prima alla Bastiglia, quindi a place de la Republique. Un corteo che i sindacati sperano sia molto ben nutrito per poter rilanciare con forza nuovi appuntamenti in piazza la settimana prossima. Ma già in mattinata, i gilet gialli si riuniscono a Bercy per raggiungere a metà giornata proprio place de la Nation e confluire nel corteo intersindacale. Anche in considerazione dei violenti tafferugli scoppiati a fine protesta giovedì, la polizia ha vietato ai gilet gialli l’accesso a diversi settore di Parigi, fra cui Champs- Elysées, l’Eliseo, l’Assemblée Nationale, Notre-Dame, Trocadero, Les Halles e il quartiere dei grandi magazzini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.