Pubblicato il bando del forno crematorio, apertura possibile a giugno

Un'immagine del forno crematorio di Como

Dopo anni di inattività, potrebbe riaprire a giugno il forno crematorio del cimitero Monumentale di Como.
Il bando per la gestione dell’impianto è stato pubblicato nell’Albo Pretorio del Comune. Dal primo giugno dunque la ditta che si aggiudicherà l’appalto dovrà farsi carico anche della pulizia e della manutenzione della struttura chiusa dal 2016.

Dopo rimpalli di responsabilità, lungaggini burocratiche, errori di comunicazione e tempi biblici che purtroppo da anni hanno accompagnato le sorti dell’unico forno crematorio presente in città, torna finalmente a riaccendersi la speranza per i molti comaschi che, quando l’impianto sarà di nuovo in funzione, potranno adempiere alle volontà dei propri defunti di essere cremati.

La durata dell’appalto è di due anni e sette mesi, dal primo giugno 2019 fino al 31 dicembre del 2021 mentre il valore del servizio di gestione ammonta ad oltre 913mila euro.

«La speranza è che ci siano offerte per il bando – spiega l’assessore ai Servizi cimiteriali del Comune di Como, Francesco Pettignano – Negli ultimi mesi abbiamo ricevuto diverse richieste. Vedremo nei prossimi giorni quante offerte arriveranno. È sicuramente molto importante riuscire quanto prima a rimettere in funzione la struttura e offrire un servizio fondamentale ai nostri cittadini e non solo».

Il termine ultimo per presentare le domande è il prossimo 13 maggio. Lo scandalo del forno crematorio inattivo da anni forse è destinato a finire anche se, nei mesi scorsi, questa materia delicata non ha risparmiato complicanze che hanno rallentato i tempi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.