Qualità della vita, Como perde 13 posizioni. Ma rimane nella parte alta della classifica

Como panorama

Nel territorio lariano si continua a vivere bene, lo dicono le classifiche che puntualmente alla fine di ogni anno determinano la qualità della vita di una provincia in base ad alcuni indicatori.
Ieri è stato il quotidiano economico “Italia Oggi” a scandagliare lo Stivale. Quella di Como è risultata 36ª su 110 province italiane.
Si conferma quindi tra i territori italiani maggiormente vivibili, nonostante la discesa – nella stessa classifica – di ben 13 posizioni rispetto all’anno scorso.
Un piazzamento frutto di alcune eccellenze e di altrettanti scivoloni.
Partiamo dalle note dolenti. La peggiore posizione di Como è alla voce “ambiente”: 98° posto. Un tracollo, considerando che l’anno scorso Como era in 36ª posizione.
Anche nella classifica riservata alla salute, il Lario non spicca, con un poco onorevole 90° posto.
Piazzamenti mediocri, invece, alla voce “affari e lavoro”, quindi capitolo economia, e “tempo libero e turismo”.
Per contro, Como è al quindicesimo posto in due classifiche: sicurezza e criminalità e disagio sociale. La provincia lariana è solida anche in termini di tenore di vita, con un 27° posto su 110 province.
Nella graduatoria generale, come detto, Como è 36ª in una classifica che vede al primo posto Bolzano, e agli ultimi due Catania e Vibo Valentia.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.