“Quasi-cristalli” in Sant’Abbondio

SCOPERTE DA NOBEL
Il cristallografo Luca Bindi del Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze è ospite oggi alle 15 nell’antico chiostro di Sant’Abbondio in via Regina a Como per un incontro organizzato dal Dipartimento di Scienza e Alta Tecnologia dell’Università dell’Insubria. La sua conferenza sarà dedicata ai “quasi-cristalli naturali”, scoperti dal chimico Daniel Shechtman, insignito per questo del premio Nobel. Le sue ricerche sono iniziate nel lontano 1982, quando lo scienziato scoprì che alcune leghe alluminio-manganese davano luogo a fenomeni di diffrazione simili a quelli dovuti ai cristalli, ma con simmetrie inedite. La scoperta è stata pubblicata su “Science” nel 2009. Bindi e altri scienziati di Princeton University, Harvard University, Smithsonian Institution, California Institute of Technology, Penn State University e Moscow State University hanno appena terminato una spedizione estiva nel Nord della Kamchatka, seguiti da una troupe del “National Geographic”. L’incontro sarà replicato domani alle 11 nella Pinacoteca di via Diaz 84. Ingresso libero.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.