Quattordici anni di maltrattamenti: la moglie denuncia il marito

Violenza sulle donne

Da anni era vessata dal marito. Secondo il capo di imputazione, almeno dal 2005, dunque da ben 14 anni. Il 6 giugno scorso, con il vaso già colmo, la goccia che l’ha fatto traboccare, ovvero un pugno sferrato dopo una serie di improperi e il ricovero al pronto soccorso del Valduce per farsi refertare. La vittima ha dunque deciso di rompere gli indugi e presentarsi in questura per raccontare anni di maltrattamenti in famiglia e minacce.

Una denuncia che è poi finita sul tavolo del pubblico ministero Giuseppe Rose, che ha poi chiesto ed ottenuto dal giudice delle indagini preliminari di Como una misura cautelare che ha costretto il marito – un 47enne – a lasciare il tetto coniugale e a non avvicinarsi alla compagna da meno di 50 metri, sia dall’abitazione sia dal posto di lavoro. Nelle contestazioni della pubblica accusa, le vicende che vedrebbero il marito protagonista risalirebbero addirittura al 2005, quando già si parlava di calci e insulti.

Altri dettagli sul Corriere di Como in edicola il 6 settembre

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.