Cronaca

Quelle strisce bianche fai da te in via Borgovico Vecchia

La prima segnalazione sei anni fa. Un cartello indica il permesso di sosta

Passano gli anni ma la moda del fai da te non sembra conoscere crisi.
Anche quando si tratta di segnaletica orizzontale. In una città sempre più blu, con la maggior parte degli stalli destinati alla sosta che trasformati a pagamento, resistono alcune strisce bianche anche nella centrale via Borgovico Vecchia.

Sono state tracciate, cancellate e ritracciate, nel corso degli anni, si pensa da uno più residenti, che nell’ultima occasione hanno utilizzato probabilmente una bomboletta visto che le linee non sono proprio rette. Quattro posti auto, disegnati con una striscia bianca un po’ tremolante.

La segnaletica verticale indica la “P” di parcheggio, quindi tecnicamente chi vi lascia l’auto non rischia la multa. In base al codice della strada i cartelli (segnaletica verticale) prevalgono sulle strisce, qualsiasi esse siano. Quella “P” bianca sul cartello blu è così garanzia di libertà di sosta. Detto questo, quelle strisce fai-da-te anche a prima vista non possono essere regolari.

In passato si era registrato un identico caso anche in via Anzani, dove la segnaletica era stata subito rimossa da parte di Palazzo Cernezzi. La vicenda di via Borgovico Vecchia è evidentemente più complessa. Sul selciato della strada, nonostante una prima segnalazione apparsa su queste colonne nel dicembre del 2012, le tremolanti strisce bianche fai da te resistono, amministrazione dopo amministrazione.

28 agosto 2018

Info Autore

Paolo

Paolo Annoni pannoni@corrierecomo.it


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Archivio
dicembre: 2018
L M M G V S D
« Nov    
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31  
Numeri utili
NUMERO UNICO DI EMERGENZA
numero 112 lampeggianti
farmacia Farmacie di turno farmacia

ospedale   Ospedali   ospedale

trasporti   Trasporti   trasporti
Colophon

Editoriale S.r.l.
Via Sant’Abbondio 4 – 22100 Como
Tel: 031.33.77.88
Fax: 031.33.77.823
Info:redazione@corrierecomo.it

Corriere di Como
Registrazione Tribunale di Como n. 26/97
ROC 5370

Direttore responsabile: Mario Rapisarda

Font Resize
Contrasto