“Quota 100”, sono 86 le domande comasche

La sede dell'Inps in via Pessina

I primi dati ufficiali dell’Inps. Mercoledì sera l’argomento pensioni in diretta su Etv

Primi dati ufficiali per le domande comasche per “Quota 100”. Le ha fornite oggi al “Corriere di Como” la direttrice provinciale dell’Inps, Rosaria Cariello. Si tratta di numeri comprensibilmente ancora piccoli, visto che è possibile presentare le domande da meno di una settimana.

Il provvedimento è entrato in vigore martedì scorso, il 29 gennaio; nei 60 giorni successivi si concluderà l’iter di conversione in legge in Parlamento, l’attuale decreto è suscettibile ancora di modifiche, ma la presentazione delle domande online per la “Quota 100” è già attiva e nei primi cinque giorni, ovvero da martedì 29 a sabato 3 febbraio, sono già arrivate all’Inps 86 domande. Per accedere alla sezione del sito e inviare la richiesta si devono avere un “Pin” o un sistema di identità digitale unica (Spid o Cns).

Anche per questo molti lavoratori preferiscono rivolgersi a un patronato o a un Caf del sindacato per la valutazione preliminare della situazione contributiva e la presentazione delle domande.

Entro il 28 febbraio, anche il personale della scuola può fare richiesta se vuole andare in pensione prima dell’inizio del nuovo anno scolastico. Per chi ha maturato quota 100 a fine 2018 nel privato, il diritto alla pensione scatterà dal 1° aprile 2019. Per chi ha maturato quota 100 a fine 2018 nel pubblico, invece, il diritto alla pensione arriva dal 1° agosto 2019; il preavviso è di 6 mesi.

Il decreto legge 4/2019 consente ai lavoratori che raggiungono entro il 31 dicembre 2021 62 anni di età e 38 anni di contributi di accedere alla pensione. In tutta Italia le stime parlano di 300mila lavoratori coinvolti, in particolare uomini del settore statale.

L’argomento pensioni, con le casistiche previste da “Quota 100” e da “Opzione Donna”, verrà sviscerato in una puntata speciale di “Etg+”, il programma di approfondimento giornalistico di Espansione Tv. L’appuntamento è per mercoledì sera dalle 21.20. In studio, con il giornalista Giorgio Civati, firma per i temi economici della nostra testata, ci sarà Giovanna Tettamanti, direttrice dell’Inas Cisl di Como.

I telespettatori potranno chiedere chiarimenti in diretta, telefonando al numero 031.33.00.655 o inviando messaggi Whatsapp al numero 335.70.84.396.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.