Raid al fast food: botte, sputi e insulti

guarda il video

 

Insulti, minacce, sputi e spintoni. Sei ragazzini, due dei quali già individuati e denunciati, hanno seminato il panico giovedì sera a Como, al McDonald’s dei Portici Plinio. Il gruppo di teppisti, apparentemente senza un reale motivo, è entrato nel ristorante e ha cominciato a infastidire i presenti, in un’escalation poi degenerata nella violenza, fino all’intervento dei carabinieri.

Attorno alle 21 di giovedì sera, cinque ragazzi e una giovanissima sono entrati assieme nel fast-food in centro Como. Una volta nel locale, hanno cominciato a infastidire i presenti. La situazione è rapidamente degenerata e i ragazzini hanno aggredito anche la commessa responsabile del locale.
Tra i clienti era presente un agente della polizia locale, fuori servizio, al ristorante con i figli. Il vigile si è qualificato e ha intimato ai ragazzini di fermarsi. Il gruppetto però ha aggredito anche l’agente. Diversi clienti nel frattempo avevano telefonato al 112, chiedendo l’intervento delle forze dell’ordine. Ai Portici Plinio sono arrivati i carabinieri di Como, che hanno ascoltato la testimonianza dei presenti e hanno avviato le ricerche dei ragazzini.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.