Ragazzo strattonato dal vigile. Agente verso la sospensione


L’INDAGINE DELLA POLIZIA LOCALE

Va incontro alla sospensione, per un periodo di tempo da stabilire, ma compreso tra uno e dieci giorni, l’agente di polizia locale coinvolto nella vicenda del ragazzo in skateboard fermato la scorsa settimana sul lungolago, a Como. I contorni dell’episodio si sarebbero nel frattempo sfumati. Anche se il contatto fisico – più che una presa al collo uno strattonamento del giovane che viaggiava nella corsia degli autobus – sarebbe comunque confermato. Per questo, l’indagine interna avviata dalla polizia locale di Como chiuderà senza dubbio con una sanzione disciplinare per l’agente coinvolto che, anche se mandato a quel paese dal giovane, non avrebbe dovuto reagire. L’ipotesi più probabile è quella della sospensione dal servizio per un tempo ancora da decidere. Ieri intanto l’assessore del Comune di Como, Marcello Iantorno, ha espresso il «piacere di incontrare la prossima settimana la famiglia del ragazzo».

Mauro Peverelli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.