Raid vandalico, sfregiato il Monumento alla Resistenza

Appello dell’Anpi per una maggiore tutela
(a.cam.) Raid vandalico al Monumento alla Resistenza Europea di Como, ai giardini a lago. L’opera è stata imbrattata da ignoti che hanno utilizzato bombolette spray e pennarelli. «L’inciviltà non si ferma nemmeno davanti a un luogo simbolo – attacca l’Associazione Nazionale Partigiani di Como – Crediamo profondamente che la città debba riappropriarsi di questo importante monumento alla memoria».
L’Anpi rivolge un appello diretto a Palazzo Cernezzi. «L’amministrazione comunale – dicono i responsabili dell’associazione – dovrebbe attrezzare turisticamente gli spazi circostanti, incentivando le visite culturali. Purtroppo, il Monumento alla Resistenza oggi è un luogo che si trova in uno stato di degrado e incuria. Auspichiamo – concludono i partigiani lariani – un maggiore impegno per la gestione e la valorizzazione a tutela del Monumento alla Resistenza, anche ponendo la massima attenzione al suo valore storico, culturale e artistico da parte di Palazzo Cernezzi, della Provincia e della Regione».

Nella foto:
Le scritte vandaliche che hanno imbrattato il Monumento alla Resistenza Europea

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.