Rally Aci Como-Etv 2020, possibile posticipo in novembre. Tracciata la prima bozza del calendario lombardo: ecco le date

partenza 38° trofeo ACI como rally

La stagione 2019 dei rally lombardi sta per terminare: due le gare in calendario ancora da disputare, il Monza Show, in calendario dal 6 all’8 dicembre in autodromo e la Ronde Città dei Mille, con base ad Alzano Lombardo (Bergamo), il 14 e 15 dello stesso mese.
Ma già si guarda alle date del prossimo anno, che saranno definite tra una settimana a Roma nella riunione in cui le ipotesi di calendario diventeranno operative e definitive.
Gli organizzatori lombardi hanno già mandato le loro indicazioni, alla pari dei loro colleghi di tutto il Paese. E, da quanto trapelato, per il Rally Aci Como-Etv sarebbe da registrare un clamoroso cambio di data rispetto alle abitudini. Si parla infatti del 6 e 7 novembre. Decisamente avanti nel tempo, considerando che solitamente la corsa lariana va in scena – giorno più, giorno meno – a metà ottobre.
Ma come si giustificherebbe questo spostamento? La prova dell’Aci, come è noto, anche per il 2020 è stata confermata come finalissima di Coppa Italia, ossia la gara che assegnerà il trofeo tricolore ai migliori piloti di ognuna delle zone rallistiche in cui è stata divisa l’Italia.
Quindi, per poter assegnare i titoli, sarà necessario attendere la conclusione di tutti i rally nel resto del Paese per poi compilare le classifiche e selezionare i nomi destinati a partecipare all’evento lariano. Inizialmente era stato ipotizzato di far correre sulle strade del Comasco una settimana prima, ma si è preferito evitare per non andare a cozzare con le persone in movimento nel fine settimana in cui si festeggiano tutti i Santi e in cui c’è la tradizionale visita ai cari defunti.
Tirando le somme, si è arrivati all’8 novembre, data in cui per ora il Rally Aci-Etv è registrato sul sito della Federazione. Ma una conferma definitiva si potrà avere tra sette giorni dopo l’incontro di Roma.
Per quanto riguarda la Lombardia gli ultimi giorni hanno visto un balletto di spostamenti delle varie competizioni. Sicuramente gli organizzatori di casa nostra non sono facilitati dal fatto che la zona rallistica decisa dalla Federazione comprende Lombardia e Liguria. Quindi, anche se può sembrare paradossale, lo stesso giorno, tanto per fare un esempio non possono essere organizzate gare in contemporanea in Valtellina e nell’Imperiese, tanto per citare zone tra loro lontane.
Al tirar delle somme il calendario lombardo provvisorio 2020 prevede nell’ordine Rally Circuit a Pavia (7-8 marzo), Rally dei Laghi a Varese (28-29 marzo), Rally 1000 Miglia a Brescia (17-18 aprile), Rally Prealpi Orobiche a Bergamo (2-3 maggio), Rally Camunia a Brescia (16-17 maggio), Rally Aci Lecco (13-14 giugno), Rally del Pizzocchero in Valtellina (25-26 luglio), Rally del Sebino a Bergamo (3-4 ottobre), Coppa Valtellina (17-18 ottobre), Rally Aci Como-Etv (6-7 novembre), Special Rally Circuit by Vedovati a Monza (14-15 novembre), Ronde Città dei Mille a Bergamo (28-29 novembre) e, in conclusione, Monza Rally Show in autodromo (4-6 dicembre).
Per ora non è stato inserito il Milano Rally Show, corsa disegnata nel 2019 con passaggi nei punti più importanti del capoluogo e prove speciali fra la zona di San Siro, l’Area Expo e la pista di Arese.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.