“Rane rosa” da urlo: «Squadra meravigliosa». Le lariane ai playoff di A2

La squadra femminile della Como Nuoto

«Una squadra meravigliosa». Parole di Mario Bulgheroni, presidente della Como Nuoto. La formazione femminile del sodalizio di viale Geno ha infatti conquistato i playoff di serie A2 di pallanuoto.
Le lariane di coach Stefano “Tete” Pozzi hanno chiuso al terzo posto nel girone Nord e ora sono attese dal confronto con l’Acquachiara Napoli. Il primo match è fissato per domenica 9 giugno nella piscina di Scampia, il ritorno giovedì 13, con eventuale “bella” il 16, di nuovo nella città campana.
Il tecnico Pozzi non nasconde la sua soddisfazione. «Il bilancio è ovviamente positivo – spiega – La stagione è andata in modo perfetto. Siamo partiti con leggere difficoltà per poi ingranare progressivamente: dalla seconda parte del girone d’andata abbiamo sempre vinto, pareggiando soltanto la gara contro il Sori alla prima di ritorno».
L’apporto di atlete cresciute nel vivaio è stato fondamentale. «Alla base della crescita ci sono state le esplosioni di Bianca Romanò, di Rebecca Bianchi e Anita Redaelli, tutte nel giro delle Nazionali giovanili. Giocano in ruoli diversi, ma con le loro ottime prestazioni, da veterane, hanno dato un fondamentale contributo».
«Nella rosa dieci giocatrici su tredici sono comasche – aggiunge il tecnico – sarebbe bello arrivare a 13 su 13. Il nostro vivaio continua a crescere (ne fanno parte 60 ragazze) e la prossima settimana le nostre squadre giocheranno semifinali nazionali: l’Under 15 a Catania, l’Under 17 a Bogliasco».
Per quanto riguarda il confronto con l’Acquachiara Napoli, “Tete” Pozzi spiega: «Un avversario che devo studiare. Praticamente è la sezione femminile del Posillipo. Ha giocato in A1, ha un bel settore giovanile e una allenatrice valida come Barbara Damiani. Una formazione giovane, come la nostra. La piscina di Scampia è piccola con un pubblico molto caldo. Non sarebbe male passare il turno, visto che nell’eventuale finale incontreremmo Trieste, che ben conosciamo. Nella regular season all’andata con le giuliane abbiamo perso di un gol e al ritorno abbiamo vinto di tre. Sarebbe una bellissima sfida, decisamente equilibrata».
Un successo che andrebbe a coronare un’annata che per il gruppo delle “Rane rosa” non è stata facile. «Noi non possiamo sceglierci gli spazi acqua per gli allenamenti a Muggiò, e questo è già un problema – conclude l’allenatore – In più abbiamo patito le varie chiusure dell’impianto cittadino. Ci siamo dovuti arrangiare, trasferendoci spesso a Cermenate. Praticamente abbiamo passato un anno a viaggiare, le ragazze hanno sofferto, hanno raggiunto l’obiettivo e sono davvero contento per loro anche per questo motivo».

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.