Rapina una prostituta: lei riesce a fotografarlo e a farlo arrestare

Operazione dei carabinieri di Turate

Era stata minacciata con un coltello e rapinata di 400 euro da un cliente che l’aveva avvicinata per una prestazione sessuale. La prostituta, spaventata, aveva cercato di scappare senza farcela, ed era riuscita a salvare solo i documenti che teneva nella borsa. Prima che il rapinatore si allontanasse, tuttavia, era riuscita a fotografarlo alla guida della Ford Fiesta con cui stava dileguandosi. Da quella immagine e dai numeri di targa che si intravedevano, i carabinieri della stazione di Turate sono riusciti a risalire al presunto responsabile. Gli elementi raccolti hanno infine permesso alla procura di Como di chiedere al giudice delle indagini preliminari una ordinanza di custodia cautelare in carcere che è stata eseguita all’alba di ieri mattina. Al Bassone è così finito un 56enne di Senna Comasco, chiamato ora a rispondere all’accusa di rapina e a quella di aver portato il coltello in un luogo pubblico. Il fatto che ha portato ieri ad eseguire l’ordinanza, risale al 20 giugno alle 16.40.

Ulteriori dettagli sul Corriere di Como di giovedì 6 agosto

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.