Rapporti tra Italia e Svizzera, Turba risponde a Erba

Fabrizio Turba

“Il consigliere Erba non perde occasione per polemizzare con Regione Lombardia, in questo caso alludendo a eventuali problemi con la vicina Svizzera. In realtà dopo l’incontro tra il ministro Di Maio, grillino come Erba, accompagnato da un lungo corteo di auto blu, e l’omologo elvetico Ignazio Cassis pensavamo che tutto fosse risolto e i rapporti, sempre di grande collaborazione tra Lombardia e Svizzera, potessero proseguire sulla stessa direzione. Invece sembra, secondo il consigliere Erba, che futuri possibili problemi sarebbero da imputare a Regione Lombardia” commenta il sottosegretario di Regione Lombardia con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba.

“Voglio tranquillizzare il collega Raffaele Erba – aggiunge Turba in una nota diffusa alla stampa – i rapporti con la confederazione sono ottimi ormai da anni e l’intenzione di Regione Lombardia è proseguire su questa strada. Ci sono progetti importanti, accordi storici che funzionano perché entrambe le realtà mettono al primo posto il bene dei propri concittadini, in una logica di grande fiducia e rispetto reciproco. Consiglierei piuttosto a Erba di suggerire ai suoi colleghi di partito, Conte in primis, di utilizzare la stessa cautela e collaborazione che Regione Lombardia usa con i partner stranieri, come con la Svizzera, così che possano essere realmente salvaguardati i tanti frontalieri lombardi che tutte le mattine si recano lì a lavorare. Inoltre, sarebbe opportuno che il Governo fosse molto più presente sul territorio lombardo per comprendere finalmente quanto sia importante sostenere la parte più importante del Paese” conclude il sottosegretario.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.